Articoli

Todo cambia…anche la famiglia

FAMIGLIE A GEOMETRIA VARIABILE Quali interventi per le nuove famiglie?
Bologna – Sabato 28 ottobre 2017, dalle ore 9,00 alle ore 18,00 presso il Centro Civico Borgatti in via Marco Polo, 51, Open Space Technology. Info : 331.122.888.9

La geometria della famiglia varia al mutare della società : monogenitoriale, omogenitoriale, allargata, polinucleare, di fatto, e tutta una serie di incredibili terminologie necessarie per ri-definire il concetto di famiglia.

Eppure, il nostro Stato sociale continua a pensare a beni e servizi rivolti quasi esclusivamente alla famiglia tradizionale.

Come promuovere e costruire nuove reti a supporto delle nuove famiglie?

Quali interventi per le nuove famiglie?

invece del classico convegno, Zoè Teatri, in collaborazione con Associazione Smallfamilies, per le famiglie monoparentali, Lame in transizione-Transition italia, propone un laboratorio partecipato secondo la modalità Open Space Technology ( O.S.T.).

L’agenda la svilupperemo insieme al momento : ciascuno potrà contribuire attraverso il proprio modo di essere, le proprie esperienze e conoscenze.

Programma della giornata : Continua a leggere

Scambi, Baratti e Nuove Economie alla Transition Fest 2015

Come già anticipato… durante la TrFest 2015 vorremmo scambiare cose e competenze di ogni tipo.image

A tal proposito abbiamo pensato di allestire uno spazio specifico in cui poter scambiare/barattare/vendere il nostro surplus, i manufatti e le autoproduzioni della transizione. Oleoliti, saponi, cestini, vestiti, candele, marmellate e chi più ne ha ne metta…. aspettiamo le produzioni della rete!

Se vuoi partecipare con un banchetto contattal’organizzazione della Fest: trfest2015@gmail.com

Per tutti gli altri che non vogliono vendere le proprie autoproduzioni ci sarà un momento di scambio /baratto di competenze/conoscenze/oggetti. Portate tutto ciò che vi piacerebbe scambiare (semi, libri usati, massaggi, vestiti e scarpe, grani di kefir, lezione di tamburo, pasta madre etc.).

Nb: a tutti è* richiesto di portare un oggetto stupido, inutile ed un po’ imbarazzante avvolto in carta regalo riciclata… abbiamo in serbo come già annunciato una tombola degli orrori ricca di spunti per salutare e riflettere, ridendoci su, quel che ci lasciamo indietro da quest’epoca di civilizzazione “estrema”!

News per coloro che parteciperanno alla TRFest2015: preparatevi per la Tombola degli Orrori

In questi giorni il giornalista britannico George Monbiot sta proponendo (online e sulle riviste inglesi) una riflessione, personale e collettiva, su ciò che lui chiama ‪#‎extremecivilisation‬, ovvero prodotti che mostrano il meglio del peggio di ciò che siamo riusciti a fare applicando la nostra intelligenza collettiva al servizio di… beh, di cosa, esattamente?

In questa vena, alla Transition Fest proponiamo una tombola degli orrori: non sappiamo ancora cosa succederà ma sappiamo che riusciremo a riflettere, ridendoci su, su quel che ci lasciamo indietro da quest’epoca di civilizzazione “estrema”!

Siore e siori!
E’ qui per voi, senza repliche, un evento imperdibile, un passaggio inimmaginabile, impareggiabile, unico, che vi alleggerirà e caricherà di allegria!
La trombola deli orori!!!
“Gli ultimi pezzi, le ultime schede per portarvi a casa i ricordi di un mondo che cambia!”
Celebreremo la società che vende, che spende, che butta, che evolve e si disfa dei propri amuleti.

Oggetti irreparabili con rottura a tempo garantita, addobbi per le barbe, vasettini pieni di speranze di riempirli ma vuoti dentro (a parte la polvere), bomboniere dipinte di colori sgargianti, libri e cd all’ultimo grido ma silenziosi per l’anima, pupazzetti brutti fuori e ospitali colonie di acari dentro, gioielli e bijoux di ricercata plastica cinese, piccoli elettrodomestici indomabili… abbiamo reso l’idea?

Per partecipare all’imperdibile evento della tombola degli orrori è necessario presentarsi muniti di almeno un oggetto che vi invitiamo ad addobbare e confezionare in tema con la celebrazione che gli spetta.
Non dimenticatevi di respirare mentre ridete.

13 giorni alla Transition Fest

La Transition Fest 2015 si avvicina, mancano solo 13 giorni. Per gli indecisi: fate presto ad iscrivervi, soprattutto se volete un posto letto dentro Panta Rei. Ci sono ancora una ventina di posti a disposizione. Chi se la sente scelga di venire con la tenda, grazie. Le iscrizioni senpre on line. non è sufficiente dichiarare la partecipazione sulla pagina FB dell’evento. Modulo on line:https://goo.gl/eslzoW

Ecco il programma della Transition Fest

Ecco le prime anticipazioni sul programma della tr Fest 2015. Le altre info sono nella pagina dedicata.
La Fest’ continua a voler essere luogo di scambio per conoscersi, conoscere, celebrare e raccontare quello che ci è successo in questi anni e vedere i molti visi dietro i blog). Celebreremo quello che ha funzionato e quello che non ha funzionato (c’è sempre tanto da imparare e insieme si fa prima). Ne usciremo ispirati, energizzati, con nuovi contatti e tante idee e progetti da provare e sviluppare. Il tutto in modo co-creativo e partecip-attivo, secondo un modello “caordico” (caos+ordine), cioè con un minimo di struttura di supporto (spazi e programma di attività) ma all’interno del quale regna assoluta libertà e responsabilità per chi partecipa in quanto a proposte di contenuti ed attività.

Al nastro di partenza la Transition Fest 2015!

Per chi si domandava se quest’anno si sarebbe fatta la seconda Transition Fest, ecco le prime anticipazioni. Sì, si farà dal 2 al 4 ottobre, sempre ospiti di Panta Rei a Passignano sul Trasimeno. Il tema di quest’anno sarà: “Girovagando nella Transizione italiana: connettiamoci e celebriamoci“.

La Festa del 2013 ci ha fatto conoscere come è germogliata  la Transizione in Italia nei primi cinque anni. A distanza di due anni molte cose sono successe. Da allora sono sorte nuove iniziative locali, si sono rafforzate le reti di conoscenza, forse abbiamo più consapevolezza di quello che è utile per sviluppare una “via italiana” alla Transizione.

È quindi giunto il momento di incontrarci di nuovo per connetterci,  e riconnetterci, al flusso del cambiamento, per celebrare i nostri successi e le nostre difficoltà, per divertirci insieme con la Transition Fest 2015.  Presto sul sito di Transition Italia saranno disponibili informazioni più precise su programmi, costi e modalità di iscrizione. Per contatti scrivere a: trfest2015@gmail.com.

Scarica e diffondi il volantino dell’annuncio

tTraining Santorso 16 e 17 novembre

TransitionTeacherDoris1

APRIAMO UFFICIALMENTE LE ISCRIZIONI AL TRANSITION TRAINING CHE SI TERRA’ A SANTORSO DAL 16 AL 17 NOVEMBRE 2013.
Date: Sabato 16 e Domenica 17 Novembre 2013
Luogo: Santorso (VI), presso la Casa del Custode, Via Lesina 4
Lingua ufficiale: Italiano
Costo: 130 euro + 10 euro (iscrizione obbligatoria a Transition Italia)
Pagamento in SCEC: dei 130 euro 10 possono essere pagati in SCEC
Borse di studio TI:  2 (offerte da Transition Italia)
Accoglienza: dalle 9:00 del sabato
— SITUAZIONE —
Posti totali: 22
Posti ancora disponibili: 22
Posti assegnati: 0
Borse di studio assegnate: 0
Lista di attesa: 0
DI CHE SI TRATTA?
Si tratta del training base che si consiglia di seguire a tutti coloro che vogliono far partire un’iniziativa di transizione nella propria comunità (città, quartiere, comprensorio). Sono due giornate e una serata intensissime e avvincenti che forniscono gli strumenti necessari per intraprendere l’attività di un Gruppo Guida.
I facilitatori di questo training saranno Ellen Bermann e Martina Francesca. Continua a leggere

tTraining S. Lazzaro (Bo) 5/6 ottobre

TransitionTeacherDoris1

TRAINING CONFERMATO!

APRIAMO UFFICIALMENTE LE ISCRIZIONI AL TRANSITION TRAINING 21 CHE SI TERRA’ VICINO A BOLOGNA DAL 5 AL 6 OTTOBRE 2013.

Date: Sabato 5 e Domenica 6 ottobre 2013
Luogo: c/o Centro Culturale mons. Giulio Salmi, via Jussi n. 131 Loc. Farneto, San Lazzaro di Savena (Bo) – (mappa)

Lingua ufficiale: Italiano
Costo: 130 euro + 10 euro (iscrizione obbligatoria a Transition Italia)
Pagamento in SCEC: dei 130 euro 10 possono essere pagati in SCEC
Borse di studio TI: 2 (offerte da Transition Italia)
Accoglienza: dalle 9:00 del sabato

— SITUAZIONE —

Posti totali: 22
Posti ancora disponibili: 7 (aggiornato il 23/09/13)
Posti assegnati: 15
Borse di studio assegnate: 2

Lista di attesa: 0

DI CHE SI TRATTA?

Si tratta del training base che si consiglia di seguire a tutti coloro che vogliono far partire un’iniziativa di transizione nella propria comunità (città, quartiere, comprensorio). Sono due giornate e una serata intensissime e avvincenti che forniscono gli strumenti necessari per intraprendere l’attività di un Gruppo Guida.

I facilitatori di questo training saranno Ellen Bermann e Cristiano Bottone.

Continua a leggere

A febbraio sarò qui e là…

Neve permettendo questa domenica sono a Pianoro (Bo) per un pomeriggio di Transizione con tTalk. Max e transizionisti pianoresi non vogliono sentire ragioni, l’incontro si farà anche con 40° sotto zero.. Non so come farò ad arrivarci, ma ho già disseppellito l’auto… quindi vedremo: si comincia verso le 15:30.

Invece sabato 11 (sempre se il meteo ci assiste) sono a Modigliana (Fc), alla sala Bernabei Piazzanova, cominciamo alle ore 16:00 e mi hanno invitato lì Daniele e Odilia, due strane creature che tramano nell’ombra per il bene dell’umanità.

Il 13 credo di essere la sera a Vignola (Mo), ma devo ancora capire bene… poi vi dico.

Il 25 sono invece stato precettato da Glauco (i transizionisti di vecchia data sanno di cosa parlo) per un glorioso tDay a S. Lazzaro di Savena (Bo).

Ecco qua, se ci siete ci vediamo in uno di questi appuntamenti.

 

Culture in Transizione : Bologna chiama.

Entro nel dashboard del blog  e noto in basso a destra, nel riquadro delle statistiche, un”impennata dei collegmenti al sito in data 8 gennaio (quando Mercalli era da Fazio).

Certo che la tv è molto più potente della rete , di facebook e di qualsiasi viral marketing si provi a mettere in campo.Eppure il contatto diretto è ancora uno strumento formidabile.

Qui a Bologna abbiamo pensato di provarci quest’anno. Chi vuole darci una mano è il benvenuto.

Bologna : Culture in Transizione

 

 

 

I Colli bolognesi – come procede

nel  precedente world  cafè ci eravamo interrogati sulla possibilità di creare un comitato per rendere accessibile il verde dei colli ai cittadini bolognese.

Come Bologna Cat sentiamo molto il tema e così abbiamo facilitato un altro incontro l’11 dicembre al Sal8 d Syusy Blady, posto molto accogliente situato in una delle più belle piazze di Bologna, Piazza S.Stefano.

L’obiettivo era quella di delineare un piano d’azione a breve termine, ovvero : come rendere lo spazio della yurta, un centro di raccolta dati, informazioni,saperi, attività in genere tali da dare visibilità al progetto?

Si sono formati  tre tavoli  :

TAVOLO 1  – RAPPORTI CON L’AMMINISTRAZIONEINIZIATIVE DI PROMOZIONESITO INTERNET

Tavolo 2- COINVOLGERE PERSONE ED ASSOCIAZIONI – CONDIVISIONE DI INTERESSI E SAPERI.

TAVOLO 3 – AMBIENTE – PROTEZIONE E RIVALUTAZIONE | INZIATIVE LUDICHE, CULTURALI,PRATICHE

 

Il report completo dell’incontro : World cafè 11 dicembre 2011

per chi fosse interessato a seguire gli sviluppi eo a condividere il progetto, c’è anche il gruppo su facebook

 

stay tuned!

tTraining 08 a Ferrara: fatevi sotto!

TRAINING CONFERMATO
4 POSTI ANCORA DISPONIBILI 

Date: Sabato 18 e Domenica 19 giugno 2011
Luogo: Ferrara presso Associazione Nuova Terraviva
Raggiungere il luogo: mappa su Google
Lingua ufficiale: Italiano
Costo: 130 euro + 10 euro (iscrizione obbligatoria a Transition Italia)
Pagamento in SCEC: dei 130 euro 20 possono essere pagati in SCEC
Borse di studio:  3 (2 offerte da Transition Italia – 1 da privati benefattori)
Accoglienza: dalle 9:00 di sabato Continua a leggere

Transition Network Conference 2011

Chi è interessato cominci a prendere appunti, la Conference 2011 si svolgerà  in luglio, dall’8 all’11 a Liverpool nel campus della Hope University.

Le prime informazioni le trovate qui e anche se il programma non è ancora stato costruito, se aveste voglia di andare magari potete cominciare a pensare al viaggio, ai voli low cost ecc.

Certamente è una bella occasione per incontrarsi tutti (da tutto il mondo), sarà forse il set principale per il nuovo film InTransition 2.0 e come sempre una grande festa. Ovviamente ci sarà una forte predominanza UK e l’angloabilità temo sia quasi indispensabile.

Altre news più avanti…

Bruxelles I

Oggi giornata di viaggio con arrivo in una Bruxelles nebbiosa e freddina. Sia io che Ellen abbiamo il senso di colpa per il volo, ma davvero le alternative non erano praticabili. Da Milano al centro nevralgico dell’Europa non ci sono treni diretti e comunque anche in aereo Ellen ha dovuto partire da casa alle 3 del mattino (a me è andata decisamente meglio, è bastata la sveglia alle 5:30).

Questa sera la truppa transizionista (oltre a noi Inghilterra Francia, Germania, Austria, Scozia, Irlanda) si è ritrovata nel nostro albergo per poi spostarsi in un pub non molto distante suggerito da Pierre del CAT di Ferrara (per Pingus: la birra era molto, molo strana dicono i bevitori…). Abbiamo usato la serata per capire meglio quali margini di azione avremo nella giornata di domani.

Rosalie Portman (la nostra infiltrata al Consiglio d’Europa) ha partecipato alla stesura del documento in discussione sin dalle prime fasi, è stata lei che ha voluto che fossimo qui, principalmente per due ragioni. C’è la possibilità di esprimere indicazioni rispetto al documento e bisogna crearne una versione “divulgativa” adatta ad essere diffusa a largo raggio. Continua a leggere