Articoli

Teatro e Facilitazione

IMPROSOCIAL/ WORKSHOP DI TEATRO E FACILITAZIONE : due incontri per approfondire metodologie innovative tra cui il metodo LEGO® SERIOUS PLAY® .

Docenti\facilitatori : Mavi Gianni, Gianluca Gambatesa, Marco Ossani –
Sabato 17 febbraio dalle ore 10 alle ore 18 – Domenica 25 febbraio dalle ore 14 alle ore 18. al Centro Civico Borgatti, via Marco Polo 51, Bologna. Non è necessario partecipare a entrambi. Chiunque è il benvenuto, anche e soprattutto chi non ha mai fatto teatro.
Massimo 20 iscritti – CONTRIBUTO RICHIESTO : con economia del dono.

info e iscrizioni : zoeteatriaps@gmail.com – cell 3311228889

PROGRAMMA
sabato 17 febbraio
ore 10 – invito all’arte
ore 11,30 – improsocial
ore 13 – pausa pranzo
ore 14 – improsocial
ore 15 Lego Serious Play
ore 18 – chiusura del cerchio
domenica 25 febbraio
ore 14 improsocial
ore 18 – chiusura del cerchio

IN COLLABORAZIONE CON Biblioteca Lame-Cesare Malservisi Lame in transizione

F.A.Q.

Cos’è IMPROSOCIAL?- Il Teatro di Improvvisazione è da sempre strumento di lavoro per facilitatori, educatori, psicologi, animatori di comunità. È alla base del Teatro dell’Oppresso, del Playback Theatre,del Process Drama, proprio perché facilita l’incontro. È da qui che nasce l’idea di Improsocial : uno spazio di relazione, uno spazio in cui ciascuno può esprimersi creativamente senza timore di fallire, perché “tutto quel che fai è la maniera giusta per farlo”.
Il processo è lo scopo. Inizia con un posto da esplorare e continua con la ricerca delle colleganze, nello spazio e nella relazione con gli altri. Qual è il nodo che ci unisce e\o separa?

Cos’è LEGO® SERIOUS PLAY® ? Una metodologia per la facilitazione. Il metodo aiuta a condividere idee e dialoghi costruttivi attraverso metafore che diventano spunto per la comprensione profonda dei problemi, portando il gruppo a generare soluzioni. Il laboratorio LEGO® SERIOUS PLAY® sarà condotto da due facilitatori certificati in questo metodo così stimolante : Gianluca Gambatesa e Marco Ossani

Cos’è la facilitazione? è l’arte di aiutare i gruppi a gestire gli incontri in modo efficace, piacevole e partecipativo, favorendo quindi il raggiungimento degli obiettivi e l’inclusione di ognuno.
Il facilitatore aiuta il gruppo a gestire il processo, in modo efficace, valorizzando i diversi punti di vista, migliorando la vita del gruppo affinché questo abbia continuità e cresca nel tempo.

Cos’è l’economia del dono?– al termine della giornata ciascun partecipante potrà inserire in una busta chiusa, un dono in denaro. In forma anonima, se vorrà darlo e a seconda del valore che attribuisce all’esperienza vissuta durante l’incontro. Le offerte andranno a sostegno dei progetti di teatro sociale che Zoè teatri propone alle scuole del territorio

I docenti

Mavi Gianni – attrice e regista, docente della Scuola Nazionale di Improvvisazione Teatrale, facilitatrice di Transition Italia, responsabile del progetto “Social Theatre for Empowerment Community” che sta portando Zoè Teatri in Europa, per apprendere le buone pratiche teatrali per lo sviluppo della Comunità.Docente al Master della Scuola Superiore di Facilitazione di Milano, diretta da Gerardo de Luzenberger. Ideatrice e responsabile di ImproSocial, un laboratorio permanente di teatro partecipato, in cui le tecniche dell’improvvisazione teatrale e quelle della facilitazione sono connesse tra loro.

Gianluca Gambatesa – Gianluca è facilitatore certificato LEGO®SERIOUS PLAY®, metodologia che applica in particolare nella coprogettazione di servizi, sviluppo di idee innovative, esplorazione di scenari. Si occupa di consulenza in ambito Lean Six Sigma, di Service Design e di Platform Design. Ha esperienza pluriennale nella progettazione di servizi in ambito Energy e Facility Management per la PA e per clienti privati. Laurea in Ingegneria Elettrica e un Master di secondo livello in Energy Management.

Marco Ossani – Marco si occupa di business design e innovazione, riferendosi al paradigma della Theory-U. Ha approfondito le tecniche del Design Thinking e della facilitazione visuale (mappe mentali, canvas). E’ facilitatore Certificato LEGO® SERIOUS PLAY®. Dopo una ventennale esperienza dirigenziale nel Marketing di multinazionali del settore Medicale si dedica all’attività di formatore e consulente freelance. Continua a leggere

Todo cambia…anche la famiglia

FAMIGLIE A GEOMETRIA VARIABILE Quali interventi per le nuove famiglie?
Bologna – Sabato 28 ottobre 2017, dalle ore 9,00 alle ore 18,00 presso il Centro Civico Borgatti in via Marco Polo, 51, Open Space Technology. Info : 331.122.888.9

La geometria della famiglia varia al mutare della società : monogenitoriale, omogenitoriale, allargata, polinucleare, di fatto, e tutta una serie di incredibili terminologie necessarie per ri-definire il concetto di famiglia.

Eppure, il nostro Stato sociale continua a pensare a beni e servizi rivolti quasi esclusivamente alla famiglia tradizionale.

Come promuovere e costruire nuove reti a supporto delle nuove famiglie?

Quali interventi per le nuove famiglie?

invece del classico convegno, Zoè Teatri, in collaborazione con Associazione Smallfamilies, per le famiglie monoparentali, Lame in transizione-Transition italia, propone un laboratorio partecipato secondo la modalità Open Space Technology ( O.S.T.).

L’agenda la svilupperemo insieme al momento : ciascuno potrà contribuire attraverso il proprio modo di essere, le proprie esperienze e conoscenze.

Programma della giornata : Continua a leggere

IMPROSOCIAL

Ora che Rob è diventato testimonial dell’improvvisazione, è giunto  il momento di celebrare la “quadra” del Teatro in Transizione.

ImproSocial, spettacolo in cui la pratica del Teatro di Improvvisazione e la pratica della facilitazione convergono tra loro, è ormai una realtà.

Durante l’ultimo anno abbiamo avuto modo di metterlo in pratica nei contesti più disparati e certo non posso dimenticare di citare l’Hub Meeting di Santorso, ma tante altre occasioni si stanno profilando all’orizzonte.

ecco quelle di ottobre. per il resto stay tuned!

Domenica 1 ottobre, Festival della Statistica e della Demografia – Treviso

Giovedì 19 ottobre, Conferenza Italiana Facilitatori – Milano

 

Entrambi gli spettacoli saranno preceduti da un workshop, ma un’altra occasione per sapenre di più è a Eden Sangha

Strada di Transizione a Bologna

EVENTO RIMANDATO CAUSA MALTEMPO !!!

Sulla strada della Transizione - Via Centotrecento Bologna

Continua la collaborazione dei “cattisti” Bolognesi con l’Associazione CentoTrecento.

Domenica 15 maggio 2011 alle ore 18.00 si parlerà di transizione nella piazzetta di Via Centotrecento a Bologna.

Le persone presenti nella piazzetta potranno scoprire, in una modalità partecipativa e coinvolgente, quali sono le cause ed i possibili effetti del riscaldamento globale, cos’è il picco del petrolio, quali sono gli scenari futuri più probabili e quelli più desiderabili, cosa significa rendere la nostra “strada” più resiliente.
Saranno presentati, inoltre, alcuni progetti avviati  da Lame in Transizione e da San Lazzaro in Transizione.

Ci vediamo domenica nella “piazzetta” !!!

Qualità della vita a Padova

Non di solo PIL, la qualità della vita oltre i numeri.

Sono stato invitato a partecipare all’incontro

“Non di solo PIL – La qualità della vita oltre i numeri”
che si terrà Venerdì 25 febbraio 2011 alle 18.00  a Padova

Quando Michele Tommasi me l’ha proposto ho aderito subito con entusiasmo, perché il tema dell’incontro è molto interessante e la qualità della vita in un mondo in “decrescita” un aspetto fondamentale della transizione.

Quando, invece, ho pensato all’opportunità di pubblicare la notizia dell’evento su questo Blog ho avuto molti dubbi per un semplice motivo: è un evento organizzato da un partito politico (Italia dei Valori) e so quanto sia facile in Italia essere etichettati con una bandiera politica.

Poi ho capito che questa è un’occasione per ribadire che le città di transizione si ispirano ai principi dell’inclusività, dell’apertura e della diversità . Questo significa che siamo aperti al confronto e al dialogo con tutti, consapevoli che è proprio dall’incontro di idee diverse che spesso nascono le sintesi migliori.

Quindi siamo disponibili ad incontrarci per parlare dei principi, delle idee, delle esperienze che stiamo vivendo  con Associazioni, Movimenti, Partiti di destra, di sinistra, di centro, gruppi di persone e singoli individui senza nessuna preclusione.
L’unico pre-requisito è la disponibilità ad ascoltarsi, rispettando le idee degli altri anche se sono diverse dalle nostre.

E’ importante anche sottolineare che non siamo “contro” nessuno .
Noi tendenzialmente abbiamo scelto di non fare battaglie e non siamo “contro” o “anti”, anzi individuiamo in questo tipo di approccio ai problemi la ragione della difficoltà di cambiare.     Competizione, contrapposizione e scontro sono modalità del sistema politico, economico e sociale in cui viviamo e sono molto efficaci nel conservarlo così com’è.

Quindi, se vivete nella zona di Padova  e siete interessati a conoscere la transizione, partecipate a questo incontro, al di là delle vostre idee politiche … sarà un incontro tra persone che sono interessate a nuovi e più piacevoli stili di Vita  🙂 !!!

Come è andato il TDay di Bologna

Mi sembra che il TDay di domenica 28 novembre sia andato molto bene nonostante le avverse condizioni atmosferiche.

Domenica pomeriggio, infatti, a Bologna ha cominciato a nevicare con una notevole intensità.  Tanto che verso le 16 ho cominciato a pensare che forse il TTalk non si sarebbe potuto fare.  Invece, grazie a Federica e Adele del Gasbic e ai coraggiosi che hanno deciso di partecipare nonostante tutto, il TTalk si è svolto regolarmente.

Questa volta la tecnologia mi ha supportato ed ho potuto utilizzare le splendide slides che avevo a disposizione.  Ho cominciato la presentazione verso le 17.40 per dare spazio alle attività precedenti che ancora non erano ancora terminate e che erano tutte molto interessanti.  La sala del Circolo Mazzini è veramente bella, calda e accogliente: uno spazio molto grande con un soffitto alto, le travi di legno e una temperatura molto confortevole.  Mi sono sentito subito a mio agio anche grazie alla presenza di mia moglie Silvia e di alcuni amici.

Continua a leggere

Un tDay a Bologna

Continua questo nuovo modo di incontrarsi per parlare e per condividere le pratiche e le esperienze della Transizione, grazie ad una iniziativa del Gasbic .

Domenica 28 Novembre 2010 dalle 13 alle 20 presso il Circolo Mazzini di Bologna (Via Emilia Levante , 6).
Dalle 13: Svuotagranaio! piccolo mercatino per il baratto di oggetti usati .
Dalle 14,30: Laboratori del Saper Fare !
Dalle 17: Transition Talk – Essere protagonisti del cambiamento che vogliamo: 12 passi per uscire dalla crisi progettando una città di Transizione.

Se siete dalle parti di Bologna non perdete l’occasione per condividere pensieri, emozioni ed esperienze che ci aiuteranno a costruire un nuovo stile di vita basato sulla partecipazione .

Continua a leggere

Transition Talk a Milano !


Siete di Milano o comuni limitrofi ? La crisi vi angoscia ? Non vedete vie d’uscita ? Vorreste un mondo sostenibile ma non sapete come fare ?
Allora non potete mancare all’incontro organizzato per il prossimo venerdì, 3 Aprile 2009, alle ore 18.30, presso ACTA, a Milano in Via Scarlatti 27 (MM Centrale / Caiazzo) per la presentazione del modello “Transition Town”. Interverrà Ellen Bermann di Transition Italia. Seguirà una Happy Hour conviviale per conoscere nuovi amici e iniziare a sviluppare una visione positiva del futuro ! 
Vi aspettiamo. Per adesioni e conferme prego chiamare il 02 66980931. Scarica il volantino

Primo Transition Training a Milano !

fotohome1

 

Save the date – nel weekend del 13 e 14 giugno 2009 si svolgerà il primo Transition Training a Milano, presso la Cascina Santa Brera (San Giuliano Milanese), in collaborazione con la Scuola di Pratiche Sostenibili. Per tutti coloro che desiderano avviare un progetto di transizione è un’occasione per approfondire l’approccio Transition Town ed anche per conoscere eventuali “compagni di viaggio”. Il training sarà facilitato da Ellen Bermann e Patrizia Pappalardo di Transition Italia. Per ulteriori info e programma dettagliato: www.scuoladipratichesostenibili.it/transitiontown.html 

Non mancate !!

Transition Training in arrivo

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=Npc7oqw-opw&feature=player_embedded]

Naresh Giangrande e Sophy Banks saranno con noi anche quest’anno con il loro Training per la Transizione, il corso dedicato a chi vuole intraprendere l’attività di Transizione nella propria comunità.

A breve apriremo le iscrizioni, per il momento vi lascio con questo filmato di un un loro intervento a una conferenza (quello che vedete non è il Training) svoltasi da poco in Nuova Zelanda.

Il Training in Italia viene svolto con traduzione in italiano.
Se siete impazienti e volete qualche notizia supplementare guardate il programma dello scorso anno.

L’Aquila scioglie le riserve…

Gabriella (una delle partecipanti al primo Training per la Transizione italiano) e l’associazione Panta Rei, dopo averci pensato un po’, hanno deciso di buttarsi in questa avventura e di “sbilanciarsi” con la stampa locale (vedi articolo). Ecco quindi che parte l’Iniziativa L’Aquila Città di Transizione.

Sabato sarò da loro per un incontro pubblico che si terrà alle 17:00 presso il Palazzetto dei Nobili in Piazza dei Gesutiti e per contribuire come posso all’avvio della loro attività.

Forza L’Aquila.